lingua:

DAE : TEMPO PER UN NUOVO STATO. NSK Passports! Per piacere

martedì 19 agosto 21:00


DOBIARTEVENTI – Manifestazione Artistica Multimediale – XIII edizione
Dobialab – Via Vittorio Veneto 32 – Dobbia / Staranzano (Go)
Inizio eventi ore 21:00

Martedì 19 agosto
TEMPO PER UN NUOVO STATO: NSK-Passports, per piacere!
Dobialab incontra IRWIN-Neue Slowenische Kunst 
Cerimonia ufficiale della consegna dei passaporti di NSK State a Dobialab.
A seguire: Incontro con Irwin, e presentazione di NSK State in Time e altri progetti

Irwin è un collettivo di artisti sloveni, parte dell'organizzazione Neue Slowenische Kunst. NSK è stata fondata nel 1984 assieme ai Laibach e al gruppo teatrale Gledalisce Sester Scipion Nasice. Nel 1992 NSK si trasforma da organizzazione artistica a Stato e fonda NSK State in Time. 
“Lo Stato è concepito come una formazione utopica, priva di un territorio fisico e che non si riconosce in alcuno degli stati nazionali esistenti.[...] Fornisce passaporti a chiunque è preparato ad identificarsi con i suoi principi fondatori e la cittadinanza è aperta a chiunque senza distinzione[...]”[ www.nskstate.com ] Mostre dedicate agli Irwin sono state organizzate nelle più importanti istituzioni di arte contemporanea mondiali, quali il MoMA di NY, la Tate Modern di Londra, e la Biennale di Venezia, oltre che ad altri importantissimi lavori presentati a Mosca o nelle repubbliche dell' ex-Yugoslavia. Non ultimo, il progetto Time for a New State, nella sua versione in lingua italiana per DAE 14, iniziato nel 2010 a Lagos (Nigeria) è stato presentato tra i vari luoghi a Lepzig (Germania), Mosca, Londra, Vienna, Sarajevo e Ljubljana. 
A parte il contesto internazionale in cui Irwin-NSK vanno indubbiamente inseriti, è interesse di Dobialab proporre esempi di risposte artistiche a problematiche politiche quali cittadinanza, passaporti e confini, anche nella loro dimensione transregionale, che coinvolge storicamente e geopoliticamente i territori ai lati dell'ex cortina di ferro.

http://www.nskstate.com/


ESPOSIZIONI :

(Anteprima di) ANIMAZIONI 3 – a cura di Paola Bristot

Paola Bristot è docente di Linguaggi dell’Arte Contemporanea e Teoria e tecnica degli Audiovisivi presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna. Si occupa di esposizioni e produzioni editoriali di fumetti con l’Associazione Vivacomix. È direttrice artistica del Piccolo Festival dell’Animazione e, con Andrea Martignoni, ha curato Animazioni e Animazioni 2, antologie in Dvd che raccolgono le produzioni di cortometraggi d’autori italiani. A Dae 2014 presenta un’anteprima del nuovo Dvd “Animazioni 3”, in uscita a ottobre.

COME PERSONE (di Ursula Ferrara) - 1995, 2:40 
Una carrellata su tutte quelle persone che intuiamo durante il giorno solo per un attimo e che rimangono agli angoli degli occhi nel tempo del ricordo. 

SAN LASZLO CONTRO SANTA MARIA EGIZIACA (di Magda Guidi) - 2014, 2:44
Il film è una storia dal soggetto folle: una battaglia apocalittica tra mostri famelici, santi di serie B, amici criminali, divinità inette, punk rockers resuscitati. San Laszlo balla e picchia.
Lo stile e’ in linea con il tema irriverente e divertente, molto vicino all’Art Brut. Un divertissment giocoso, di forte impatto, visivo e sonoro.

GRANDE ANARCA (di Alvise Renzini) - 2003, 18:00
Grande Anarca è un vivido resoconto di un esperimento genetico condotto in un condominio. Il cortometraggio di animazione è un lavoro realizzato in livelli successivi: le immagini di sfondo sono state disegnate, e successivamente fotografate e proiettate come diapositive; quindi girate in 35mm e lavorate infine in post-produzione digitale. 

PLUTO 3000 (di Fabio Tonetto) - 2014, 1:16
Il film è un gioco di trasformazione di forme astratte a partire da un’icona del fumetto, Pluto, il cane di Topolino, dagli inconfondibili colori arancio-nero e le forme gommose. 

RITRATTI (di Donato Sansone) - 2014, 2:51
Ritratti è l'espressione digitale della combinazione di pittura e videomaking. L’autore porta qui alle estreme conseguenze la propria indole pittorica, la vocazione per l'horror e la dimensione onirica, e la fascinazione per la pittura surrealista, pop art, Bacon e Glenn Brown, che ne hanno decisamente influenzato l’inclinazione per la manipolazione surreale delle cose.




VLADIMIR ISAILOVIC
“Kome ćeš se privoleti carstvu? - What wilt thou choose to be thy kingdom?”
Video gioco 2014 (inspirato dal poema epico serbo)
Partendo dalla mitologia medioevale sulla quale sono basate le dottrine nazionaliste contemporanee, il gioco esplora il dualismo della posizione del giocatore nel suo ruolo di infedele o di guerriero di Dio, di civilizzato o di barbaro, illuminato o idolatra. Il ruolo definisce il punto di partenza, orientale oppure occidentale, sottolineando così le estetiche dominanti della parte scelta. Il 'clash' di diverse culture diventa un campo di battaglia iconografico.

Vladimir Isailović (1983, Belgrado). 
BA in Pittura presso l' Accademia di Belle Arti di Bologna. MA Museum Curatorial Studies presso Institute for Art in Context, UdK, Berlino.
Vive e lavora come artista e docente universitario tra Berlino e Belgrado..


EEVA KUKKONEN
Eeva Kukkonen è nata a Turku (Finlandia), attualmente vive e lavora a Berlino. 

Il lavoro presentato a Dobiarteventi è un gioco interattivo di badminton composto da rete ricamata e racchette. 
Gli spettatori sono invitati a partecipare all'installazione giocando e quindi cambiando le ombre riflettenti del ricamo della rete e la racchetta e diventando parte integrante dell'opera stessa, con la propria immagine. 
Il lavoro si basa sul ricamo tradizionale di Carelia, una regione che si estende dalla Russia alla Finlandia, e che è l'origine della famiglia dell'artista. L'uso del tessuto a rete rappresenta una delle attività più comuni nella regione fino ai nostri giorni, per la pesca e in particolare per la produzione di reti fatte a mano. 
Anche se la rete con ricamo è visibile come oggetto fisico guadagna piena dimensione attraverso ombre che diventano visibili solo con la presenza di luce. Essa mostra immagini che esistono e non esistono allo stesso tempo, qualcosa di instabile come un ricordo sbiadito del passato. 

"Si può scoprire di più su una persona in un'ora di gioco che in un anno di conversazione." Platone 


NEUE SLOWENISCHE KUNST - IRWIN
Irwin è un collettivo di artisti sloveni, parte dell'organizzazione Neue Slowenische Kunst. NSK è stata fondata nel 1984 assieme ai Laibach e al gruppo teatrale Gledalisce Sester Scipion Nasice.
Neue Slowenische Kunst fonda nel 1992 NSK State in Time: “una formazione utopica, priva di un territorio fisico e che non si riconosce in alcuno degli stati nazionali esistenti.[...] “. NSK distribuisce passaporti ad ogni cittadino che ha voluto identificarsi nei principi fondamentali dello Stato nel Tempo. Dobialab ha richiesto collettivamente la cittadinanza. Irwin, cofondatori di NSK State in Time, consegneranno personalmente i documenti durante una cerimonia ufficiale organizzata per l'apertura di DAE. Parallelamente e durante tutta la durata del festival il progetto di Irwin “TEMPO PER UN NUOVO STATO. Si dice che là puoi trovare la felicità.” sarà presentato presso Dobialab e nel territorio....Was ist Kunst?(Cos'è arte?)
Nell'ambito di DAE e per tutta la durata del festival:

Irwin-NSK(1992-?)
NSK Passports
Esibiti dai cittadini presenti, a richiesta del pubblico

TEMPO PER UN NUOVO STATO. 
Si dice che là puoi trovare la felicità.
Cartelloni e poster installati nello spazio pubblico, dimensioni variabili.