lingua:

DAE: OPEN CALL PER ARTISTI UNDER 35

mercoledì 30 giugno 00:00



OPEN CALL PER PERFORMANCE/INSTALLAZIONI MULTIMEDIALI  PER IL FESTIVAL
DOBIARTEVENTI XIX EDIZIONE - DOBIAH2O
 
 
 
 
 
Il seguente bando, promosso dall’Associazione Culturale Gruppo Area di Ricerca ETS per il Festival DobiArtEventi 2020 - DobiaH2O, è aperto a singoli artisti, gruppi di artisti, collettivi, maggiorenni under 35 per promuovere la realizzazione di un’opera d'arte multimediale (installazioni o performance) da presentare all’interno del Festival, presso i laboratori creativi Dobialab, sede dell’Associazione organizzatrice, a Dobbia, Staranzano (GO).
La Commissione artistica selezionerà artisti  che proporranno opere atte ad esplorare il rapporto tra uomo e acqua. La Direzione artistica e il gruppo di lavoro del Festival si sono posti le domande: che rapporto abbiamo con l’acqua? Come ha determinato lo sviluppo della società nel nostro territorio? Come ce ne siamo serviti nel passato e come continuano ad usufruirne le realtà produttive? Come possiamo conoscere e dunque preservare questo elemento vitale per l’essere umano, partendo dall’ambiente che ci circonda? Questa riflessione è possibile in una regione   il cui territorio ha un pr­ofondo e documentato rapporto con questo elemento, che unisce aree regionali diverse per morfologia, storia e caratteri socio-culturali.
Per il progetto selezionato Dobialab metterà a disposizione un budget con il quale coprire costi di materiali per la realizzazione ed eventuali costi di viaggio, vitto e alloggio e trasporto dell’opera a discrezione dei partecipanti  .
L’esibizione del progetto selezionato è prevista presso la sede di Dobialab, in via Vittorio Veneto 32 a Dobbia di Staranzano (GO), in un periodo dal 23 al 30 giugno 2021.
­
IL FESTIVAL
Il Festival farà quindi dialogare la produzione di forme artistiche multimediali e le realtà che lavorano con le risorse idriche del territorio regionale (Isontino, Collio, Bassa Friulana, Golfo di Trieste) e della Slovenia per ragionare sulla centralità di questo elemento naturale nella dimensione storica, scientifica, produttiva e naturalistica dell’essere umano nel Friuli-Venezia Giulia: ogni luogo identificato come sede di DAE 2020 non esisterebbe senza l’acqua e da ognuno di essi dipende la nostra esistenza. Per questo il Festival si svilupperà sul territorio dei Comuni di Vrhnika (SLO), Dolegna del Collio (GO), Sagrado (GO), Gradisca d’Isonzo (GO), Torviscosa (UD), Villa Vicentina (UD), Trieste, Staranzano (GO), Marano Lagunare (UD), Venezia, Den Haag (NL). Questi due ultimi luoghi danno un respiro internazionale al Festival, oltre ad avere una evidente coerenza semantica.
La proposta costruisce un itinerario scandito su una serie di eventi e appuntamenti trasversali (concerti, teatro, danza, installazioni, performances, incontri, talk, visite guidate, passeggiate naturalistiche) in quei luoghi che sono stati e sono tuttora incentrati su questo elemento, per necessità economiche, struttura geografica e identità. La novità risiede nello svolgimento di eventi in locations inconsuete e nello stringere partnership per costruire relazioni inconsuete, in modo da diffondere la conoscenza reciproca ed al contempo di promuovere le arti multimediali .
 
 
L’ORGANIZZATORE
Dobialab nasce nel 1992 nell’ex scuola elementare di Dobbia-Staranzano (GO) dall’Associazione culturale Gruppo Area di Ricerca ETS. Negli oltre 20 anni di attività Dobialab è divenuta punto di riferimento culturale regionale e internazionale, svolgendo un continuo lavoro di interconnessione con altre realtà culturali, portando
avanti un’attività di produzione artistica fondata sui concetti di innovazione, multimedialità e contaminazione, con alla base una cura del contesto relazionale e sociale in cui i progetti si sviluppano. Questo network ha generato svariati progetti e produzioni artistiche, con un arricchimento del patrimonio culturale locale.
Dobialab nel corso dell’anno ospita nei propri spazi una sala prove per gruppi musicali e attività culturali di vario genere: workshop, seminari, presentazioni di opere video e letterarie, retrospettive filmiche, concerti, serate teatrali, esposizioni artistiche. Dal 2002 nasce DAE - DobiArtEventi, Festival di musica e arti multimediali, giunto alla XIX edizione. Dal 2003 al 2012 ha progettato il Festival Summerlab, nel contesto delle spiagge del Lido di Staranzano e Marina Julia. Nel 2008 l’Associazione è tra le fondatrici del Forum Giovani della Provincia di Gorizia. Indobia, dal 2000 al 2007, è stata una pubblicazione cartacea di materiale grafico e letterario a tema. Dal 2009 realizza annualmente con il contributo dell'Assessorato regionale alle Politiche Giovanili il festival musicale itinerante LIVE – Musiche di Sconfine. Dal 2011 organizza la rassegna Cinexperimental, per la divulgazione del cinema sperimentale e l’interazione creativa con l’audiovisivo. Nel 2011 è nata Dobialabel, etichetta discografica che esplora i confini della musica contemporanea e testimonia l’attività musicale di Dobialab. Nel corso dei vari anni Dobialab e l’Associazione Gruppo Area di Ricerca hanno avuto il supporto del Comune di Staranzano, della Provincia di Gorizia, della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, della Fondazione CaRiGo.
 
 
PARTNER:
 
COMUNE DI SAGRADO
COMUNE DI TORVISCOSA
COMUNE DI DOLEGNA DEL COLLIO
CONSORZIO DI BONIFICA PIANURA ISONTINA
ISTITUTO NAZIONALE DI OCEANOGRAFIA E
GEOFISICA SPERIMENTALE
MUZEJ IN GALERIJE MESTA LJUBLJANE
STICHTING DOEK
ASSOCIAZIONE CULTURALE [A]
ASSOCIAZIONE ASTROFILI VENEZIANI
 KINOATELJE
 
CON IL CONTRIBUTO DI
 
REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA
BCC DI STARANZANO E VILLESSE
 
 
 

 
IL BANDO
 
Art. 1 - Finalità del bando
Il presente bando selezionerà singoli artisti/gruppi di artisti/collettivi con massimo 35 anni d’età che proporranno un’installazione/live performance multimediale, all’interno della quale promuovere l’interazione tra media e linguaggi differenti (performance, videoproiezioni, fotografie, parole, suoni, testi ecc.). Verrà selezionato un unico progetto.
Il tema del rapporto uomo/acqua si pone al centro dell’idea progettuale del festival sia come linea organizzativa sia come obiettivo della ricerca artistica dei partecipanti al bando: per ragionare sulla centralità di questo elemento naturale nella dimensione storica, scientifica, produttiva e naturalistica dell’essere umano nel Friuli-Venezia Giulia.
 
Art. 2 - Periodi e sedi
L’opera verrà esposta dal 23 al 30 giugno 2021 presso la sede di Dobialab, nella ex scuola elementare di Dobbia, frazione di Staranzano, Gorizia, in via Vittorio Veneto 32. Un piano degli spazi disponibili è presente nell’allegato B.
In caso di impossibilità di svolgere l’evento in presenza di pubblico, lo stesso verrà divulgato attraverso mezzi digitali, utilizzando i canali dell’associazione. 
 
Art. 3 - Partecipanti
Il bando è rivolto a tutte le espressioni artistiche performative che utilizzano la multimedialità nella loro pratica. È ammessa la partecipazione di gruppi di artisti. Tutti i partecipanti devono essere maggiorenni al momento dell'inizio della residenza e under 35. Gli artisti possono essere di qualsiasi nazionalità, residenti in Italia o all’estero.
 
Art. 4 - C riteri di selezione

  • livello qualitativo e originalità della proposta;
  • coerenza della proposta progettuale rispetto alla linea artistica dei festival;
  • coerenza della proposta progettuale rispetto al tema del festival;
  • fattibilità del progetto curriculum artistico;
  • potenzialità di sviluppo e riproposizione del progetto in altri contesti.
  • Capacità del progetto di essere presentato con forme e modalità alternative alla presenza del pubblico da attivare in caso di vigenza di provvedimenti di contenimento e gestione dell’emergenza covid-19.

 
Art. 5 - Candidature
Le candidature dovranno pervenire all’indirizzo e-mail in@dobialab.net entro e non oltre il 12/5/2021.
Per essere ritenuta valida ogni candidatura dovrà essere corredata di:

  • copia di un documento d’identità in corso di validità del partecipante o del rappresentante in caso di gruppi
  • scheda di iscrizione (allegato A)
  • descrizione del progetto (max 2000 caratteri)
  • 1 video o da 1 a 3 immagini capaci di illustrare il progetto che verrà realizzato
  • indicazione dei tempi necessari per l’allestimento e realizzazione del progetto
  • scheda tecnica dettagliata
  • biografia (max 1000 caratteri)

 
Art. 6 - Commissione
Tutti i progetti proposti saranno valutati da una commissione artistica composta dal comitato scientifico del festival. Il giudizio della commissione sarà insindacabile, i risultati della selezione saranno resi noti entro il 19/5/2021 tramite e-mail (ai vincitori) e pubblicazione sul sito.
 
Art. 7 - Condizioni
Agli artisti/gruppi/compagnie autori del progetto selezionato come unico vincitore sarà corrisposto un compenso lordo complessivo - di euro 1.200,00 . L’associazione non copre ulteriori spese per materiali, vitto, alloggio, trasporto e viaggio, che restano a carico dell’artista/gruppo. Gli artisti/gruppi selezionati si impegnano a inserire su tutti i materiali promozionali, informativi e nei crediti relativi allo spettacolo/performance:

  • la dicitura “con il sostegno di DobiArtEventi - DobiaH2O”;
  • il logo dell’Associazione Culturale Gruppo Area di Ricerca ETS - Dobialab.

 
Art. 8 - Modalità di svolgimento
Gli spazi dove verrà installato/realizzato il progetto avranno a disposizione le attrezzature di base secondo accordi presi con la compagnia/artista selezionato.
Gli artisti avranno il sostegno dell’ufficio organizzativo e del service tecnico del Festival secondo un calendario da concordare ma dovranno essere autonomi in tutte le attività di reperimento dei materiali necessari e di allestimento. In caso di installazione, gli artisti dovranno essere presenti e gestire il progetto negli orari di apertura al pubblico che saranno concordati con la direzione del Festival. Se la presenza dell’artista non fosse possibile, il montaggio e la gestione dell’opera saranno specificati dall’artista stesso nella descrizione del progetto. In caso di performance verranno concordate la durata e il numero di repliche. Il piano per gli allestimenti e le prove saranno concordati con il reparto tecnico.
 
Art. 9 - Materiali artistici e attrezzature tecniche
L’organizzazione del Festival metterà a disposizione degli artisti/gruppi/compagnie l'attrezzatura tecnica minima (videoproiettori, monitor, impianti audio e luci, ecc.) a seconda delle proprie disponibilità e delle necessità per lo spettacolo/performance/installazione multimediale.
Prima della firma del contratto, il Festival e i relativi artisti selezionati concorderanno quale parte della scheda tecnica prevista dal progetto selezionato sarà a carico degli organizzatori e quale parte sarà a carico dell’artista/gruppo/compagnia. In un’ottica di compartecipazione e condivisione, è gradita la disponibilità degli artisti ad utilizzare le proprie attrezzature per la realizzazione delle opere consentendo una migliore allocazione delle risorse da parte dell’organizzazione e di conseguenza al miglior risultato dei Festival.
 
Art. 10 - Diritti sull’utilizzo delle immagini
Partecipando al bando si accetta di cedere all’Associazione Culturale Gruppo Area di Ricerca ETS i diritti di sfruttamento relativi alle immagini degli spettacoli/performance per la loro pubblicazione sul sito e sulla pagina Facebook dell’Associazione oltre che dei partner, su pubblicazioni future o per qualsiasi utilizzo a fini pubblicitari di cui il Festival e gli enti organizzatori necessiteranno.
 
Art. 11 - Regole generali
Non saranno presi in considerazione candidature e documenti trasmessi con modalità diverse da quelle indicate nel presente bando. Gli organizzatori declinano qualsiasi responsabilità sull’utilizzo di materiale coperto da copyright o altri diritti.
La partecipazione al bando implica l’accettazione integrale del presente regolamento. I partecipanti al bando autorizzano l’organizzazione, ai sensi della Legge 196/2003 e successive modifiche ed integrazioni e del GDPR del 25 maggio 2018, al trattamento anche informatico dei dati personali e a utilizzare le informazioni inviate per tutti gli usi connessi al bando.
 
Art. 12 - Modalità di erogazione del premio
Il pagamento del premio di euro 1.200,00 verrà versato sul conto corrente del partecipante selezionato in due tranches da 600,00 euro, una alla conferma della selezione e la seconda al termine dell’esposizione.
La modalità di pagamento dei 1200,00 euro complessivi potrà essere in fattura o con ritenuta d'acconto per prestazione artistica. Eventualmente spese documentate  possono essere rimborsate detraendole dalla somma del compenso lordo previsto.
 
Scarica qui gli allegati:
https://drive.google.com/drive/folders/1kZYiJpzC0YX64vLjLKECmwmuvP-p2gXo