lingua:

Cinexperimental 7.1 - omaggio a TAMBELLINI

martedì 14 gennaio 21:00

CINEXPERIMENTAL 7 - Incontri, Scontri e Visioni di Cinema Sperimentale : " Dialoghi Audiovisivi tra Passato e Presente"

 Un confronto LIVE con il cinema sperimentale attraverso dialoghi, immagini e performance per quattro serate di visioni multiple, immagini in rivolta fuori dagli schemi, irradiate da un combinarsi di schermi per una percezione libera(ta) ed espansa.  

La prima serata sarà un OMAGGIO AD ALDO TAMBELLINI (*1930-):

- Audiovisioni estratte da alcuni film e tv-loop di Aldo Tambellini

- Live performance by JESTERN
( www.jestern.com)

ALBERTO NOVELLO (JESTERN) (ITA)
Rifacendosi allo stile ed alle tecniche sviluppate da Aldo Tambellini, in particolare al disegno direttamente su nastro per creare un effetto sinestesico audiovisivo nel osservatore, l'artista utilizzera' un fascio laser monocolore per impressionare una tela coperta di pigmento fosforescente. Il segnale che controlla il laser sara' amplificato acusticamente per ottenere l'effetto sinestesico. Le traiettorie sulla tela ricordano le tracce che fasci luminosi lasciano impressi sulla retina.
La performance si sviluppa come improvvisazione audiovisiva di circa mezz'ora in cui il fosforo mantiene memoria di cio' che e' avvenuto mentre nuove forme si aggiungono creando mondi in evoluzione e sovrapposizione per evitare qualsiasi forma di montaggio.

Proiezioni di ALDO TAMBELLINI ( 1930 ), artista italo- statunitense . Filmmaker sperimentalevideoartista  e poeta, esponente di spicco della scena artistica  underground  statunitense a cavallo tra gli  anni sessanta  e  settanta , riconosciuto come uno dei pionieri dell'intermedialità e del  video  d'artista. Esordisce nell'ambito dell' Expanded Cinema  creando ambienti immersivi e multimediali per sperimentare poi nel corso della propria carriera le potenzialità espressive del  cinema  e dell'immagine elettronica. Un forte interesse per le possibilità utopico-espressive aperte dall'era elettronica, allora ai suoi albori, lo porta ad esplorare e manipolare le nuove tecnologie video. I suoi Black Video 1 e 2 e blackspyral figurano tra i primi esempi di immagini video autoreferenziali, generate direttamente attraverso interferenze con la struttura del mezzo.